Frantoio didattico

IL FRANTOIO

Il frantoio utilizza un impianto continuo a 2 fasi, caratterizzato da una gestione razionale dell’acqua e primo in Liguria a non produrre rifiuti derivanti dal proprio ciclo produttivo.
Dopo la defogliazione e la deramificazione, viene effettuato un doppio lavaggio delle olive con acqua corrente. La frangitura viene effettuata con frangitore a martelli a doppia griglia. La lavorazione avviene a freddo, in gramole a ridotto tasso di ossigeno. L’estrazione centrifuga è effettuata senza diluizione con acqua in modo da preservare al massimo le sostanze antiossidanti e aromatiche contenute nell’olio.
Dopo l’estrazione il nocciolino di oliva viene recuperato, come combustibile ecologico riutilizzato per il riscaldamento dell’acqua mentre la sansa viene destinata alla produzione di energia elettrica presso impianti a biogas. Si può parlare con ragione di frantoio ecologico.

 

 

L’AZIENDA AGRICOLA

L’azienda si estende su circa 10 ettari in espansione, distribuiti tra la bassa Lunigiana e il Golfo della Spezia. Gli olivi, prevalentemente di varietà Razzola, sono di antica origine e collocati in terreni collinari terrazzati. L’azienda applica teniche di difesa fitosanitaria integrata con metodi di agricoltura biologica.

 

 

GLI OLI

La Lucchi e Guastalli produce diverse tipologie di oli, partendo da varietà italiane di alto pregio, valorizzate o come monocultivar, sia convenzionale che bio, o come olivaggi inediti, realizzati da Marco Lucchi con l’obiettivo di abbinare le diverse varietà nella giusta proporzione per fornire prodotti originali adatti a diverse tipologie di piatti.

 

LA VARIETA’ RAZZOLA   

 L’oliva Razzola è la principale varietà della DOP Riviera Ligure coltivata in provincia della Spezia. La pianta ha portamento gentile, docile alla potatura, autofertile e di produttività costante, se curata con regolarità. Il frutto è di medie dimensioni e caratterizzato da una lunga maturazione scalare. L’olio che se ne ricava (il momento ideale per la raccolta è tra fine ottobre e metà novembre) è caratterizzato da fruttato medio di tipo verde, dolce al palato con retrogusto mediamente piccante e leggermente amaro, arricchito da note sensoriali di carciofo ed erbe aromatiche.